INIZIATIVE DI RESPONSABILITÀ SOCIALE D’IMPRESA





Giornata di volontariato aziendale / Community day

Il 9 ottobre 2014 il Centro Gulliver ha ospitato la giornata di volontariato aziendale dei dipendenti di Timberland, azienda multinazionale di calzature e abbigliamento. Oltre 70 volontari, coordinati dai nostri operatori, si sono impegnati in numerose opere di utilità sociale, dalla manutenzione del verde all’imbiancatura di locali, dal lavoro nelle serre alla costruzione di opere necessarie all’attività del Centro. Organizzata in collaborazione con Fondazione Lang Italia, la giornata si inserisce nel programmi di coinvolgimento dei dipendenti di Timberland in attività a favore della comunità.




Partnership sociale

Villa Panza ha dato in più occasioni l’opportunità ad alcuni ospiti del Centro Gulliver di svolgere, sotto il coordinamento dei responsabili del museo, alcune attività di volontariato, realizzando una partnership ormai consolidata. Il contributo richiesto ai volontari ha avuto come oggetto attività connesse ad eventi e progetti di natura artistica, basati all’interno del parco della Villa, e ha rappresentato un momento di crescita significativa nell’ambito del percorso terapeutico e in particolare dell’azione indirizzata al reinserimento sociale e lavorativo.





Elargizione liberale non monetaria

Il Centro Gulliver ha beneficiato, nell’ultimo anno, di alcune iniziative di responsabilità sociale messe in atto dalla Avnet. In particolare l’azienda ha donato numerosi arredi da ufficio che oggi vengono utilizzati in tutte le sedi del Centro Gulliver. Questa donazione ha permesso di migliorare l’attività degli operatori in termini di confort e di rispondere ad alcune necessità in materia di sicurezza. Oltre a questa iniziativa l’azienda ha stampato il logo del Centro Gulliver sui propri “buoni mensa” contribuendo così alla diffusione della conoscenza dell’ente.





Volontariato delle competenze

L’azienda Thusia ha instaurato con il Centro Gulliver una proficua collaborazione nel campo dell’alimentazione e dei servizi ad essa correlati. Nell’ambito del monitoraggio e della sicurezza alimentare previsti dal protocollo haccp e dal manuale di autocontrollo del Centro Gulliver, l’azienda Thusia mette a disposizione le proprie competenze e la propria esperienza; offre quindi corsi di formazione e servizi tecnici utili a rispondere ad importanti esigenze di informazione e sicurezza alimentare.






Donazione di beni – Gift in-kind

Il Panificio Colombo e Marzoli di Varese contribuisce all’iniziativa di responsabilità sociale promossa dal Banco Alimentare, donando quotidianamente al Centro Gulliver una parte consistente del pane invenduto, il quale viene poi consumato all’interno delle diverse mense del Centro. Con questa iniziativa il Panificio Colombo e Marzoli dimostra la sua sensibilità e il suo interesse ad aderire a progetti come quello di Siticibo, volto a contrastare lo spreco alimentare e offrire - attraverso gli enti non profit - un aiuto concreto alle molte persone bisognose di assistenza.






Sviluppo congiunto di un progetto / Venture philanthropy

La collaborazione di Farmacie Celesia con il Centro Gulliver ha permesso un’importante innovazione in un settore fondamentale per l’attività di Gulliver come la gestione delle infermerie, realizzata attraverso l’introduzione e l’implementazione di un programma informatico, pensato appositamente per il nostro Centro. La realizzazione di questo progetto congiunto ha valorizzato le 
competenze di entrambi i partner e ha permesso al Centro Gulliver di trovare in Farmacie Celesia un competente e organizzato punto di riferimento.




Volontariato delle competenze

Il Centro Gulliver vanta una collaborazione decennale con l'azienda Samar, conosciuta nel varesotto per la distribuzione e vendita di prodotti professionali per la pulizia e l'igiene. Nell'ultimo anno i dirigenti dell'azienda hanno messo a disposizione - a titolo gratuito - le proprie competenze professionali, gestendo la docenza del corso di "Operatore Servizi Pulizia" rivolto agli ospiti del Centro Gulliver. Questa prima esperienza ha posto le basi per ulteriori collaborazioni in ambito formativo.